Tanti selecontrollori a Melfi. Fita manifesta responsabilità




Buona partecipazione a Melfi nel Gp con carabina a 100 metri di FITA con FITAV e classifica (quasi) dominata dalla famiglia Sabia. Il ruolo dei selecontrollori


Una cinquantina tra tiratori e cacciatori lo scorso 11 settembre al campo di Leonessa di Melfi (Pz), per un importante Gran premio di Tiro combinato con la carabina con un importante risvolto locale: organizzato dall'Apd Tiro all'aperto Basilicata e dalla FITA, ha ricevuto il patrocinio della Regione Basilicata e si è svolto in collaborazione con tutti gli Atc della regione (n°1, n°2 e n°3 di Potenza, A e B di Matera).

Per la qualifica Man, famiglia Sabia sugli scudi: ha vinto Fabiano con 346 punti e 2 mouche davanti a Giambattista con 332, poi Pietro Nolè e Davide Sabia, rispettivamente 323 e 313. Tra i 26 selecontrollori/cacciatori, vittoria per Andrea Benedetto con 242 punti, davanti a Bruno Brescia (189), terzo Giovanni Albano (181). Nella qualifica Seniores Rocco di Stefano con 309 punti ha superato Raffaele Visconti (269) e Carlo Mattiello (256).

La “solita” Maria Coppola ha vinto, in casa, la classifica femminile con 157 punti. A squadre si è imposto l’Atc A di Matera (Giovanni Albano, Andrea Benedetto, Roberto Castano e Ivan Corvaglia) a 571,01 punti su Atc 1 di Potenza (Bruno Brescia, Michele Salomone, Mario Secreti) con 458 e Atc 2 (Tommaso Bochicchio, Leonardo Genovese, Salvatore Maio) con 305 punti.

Soddisfazione e crescente interesse da parte delle associazioni venatorie e degli sponsor. Di rilievo la partecipazione numerosa dei selecontrollori: “È importante che questi frequentino i campi per allenarsi in vista della stagione venatoria”, ha dichiarato Alfonso D’Amato, vice coordinatore della Federazione italiana Tiro all’aperto. “Di questi tempi, poi, svolgono un vero e proprio servizio sociale considerando che il numero di cinghiali è eccessivo e che provocano moltissimi danni: è necessario l'intervento dei selecontrollori e che siano addestrati. Il Tiro all'aperto si propone come tutor di quest’addestramento in tutta Italia”.

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti